Salta al contenuto

L'educazione stradale a scuola

L'educazione alla sicurezza stradale si pone l'obiettivo di contribuire all'implementazione dei principi democratici e di legalità sui quali deve fondarsi la convivenza civile. Essa consente l'acquisizione di conoscenze e consapevolezze che rendono il giovane completo e pronto ad affrontare l'ambiente strada e l'intera società.

I dati degli incidenti stradali nel nostro Paese sono ancora troppo elevati. Nel 2015 si sono verificati in Italia 173.892 incidenti stradali con lesioni a persone. Sempre nel 2015, nella Ue, sono stati contati 52 decessi per incidente stradale ogni milione di abitanti, e 56,3 nel nostro Paese (che si colloca al 14° posto nella graduatoria europea). In questo scenario appare sempre più fondamentale e decisivo il lavoro preventivo ed educativo da fare nelle scuole. Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti già da diversi anni lavorano insieme ad azioni e progetti negli istituti scolastici. Nell'anno scolastico 2014/15 sono stati più di 117 mila gli studenti coinvolti nei progetti nazionali e territoriali.

Visita la nuova piattaforma web Edustrada.it dedicata all'educazione stradale nelle scuole!

Inoltre, non dimenticare di consultare le proposte dei partner di IoStudio, dedicate alla sensibilizzazione verso la tematica della sicurezza stradale. Clicca qui!

Il Patentino a Scuola

Per guidare il ciclomotore, a partire dal 1° luglio 2004 tutti i ragazzi dai 14 ai 18 anni hanno l'obbligo di disporre dell'apposito "patentino" .

Il certificato di idoneità alla guida del ciclomotore potrà essere conseguito anche a scuola.

Scopri come è facile: collegati al sito dedicato.

Scuolaguida.it

Sapevi che non dare la precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali comporta la perdita di 8 punti sulla patente di guida? Conosci le nuove disposizioni che regolano il conseguimento delle patenti A e B?

Queste ed altre informazioni sono contenute nella pagina www.scuolaguida.it: consultala per saperne di più!

Media (11 Voti)
Indietro

WWW.EDUSTRADA.IT - LA NUOVA PIATTAFORMA WEB PER L'EDUCAZIONE STRADALE

È on line il portale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca www.edustrada.it., la nuova piattaforma per l'educazione stradale nelle scuole, una vetrina di buone pratiche, uno spazio interattivo tematico dedicato alla raccolta e allo scambio di contenuti informativi e didattici. Il portale rientra tra le iniziative messe in campo dal Miur, in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit), sul tema della sicurezza stradale e della prevenzione degli incidenti.

Edustrada.it vuole essere uno strumento operativo per aumentare il coinvolgimento degli studenti e dei docenti. All'interno della piattaforma le scuole avranno a disposizione materiali e progetti didattici, monitoraggio dei dati ed un forum di discussione per approfondire i temi inerenti alla sicurezza stradale, alla prevenzione degli incidenti, al rispetto delle norme di sicurezza, alla mobilità sostenibile. On line anche il piano di educazione stradale elaborato per l'anno scolastico in corso, il 2016/2017, dal Miur di concerto con il Ministero dei Trasporti.

La nuova Piattaforma nazionale sull'Educazione stradale è stata presentata questa mattina al Miur dal Sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi e dal Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini. Alla conferenza stampa sono intervenuti: Roberto Sgalla, Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato; Umberto Guidoni, Segretario Generale Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale; Francesco Tufarelli, Segretario Generale Automobile Club d'Italia.