Salta al contenuto

Cyberbullismo e Pari Opportunità

 

Vivere la Scuola in base ai principi di tolleranza reciproca, non-violenza e inclusione significa crescere e imparare a diventare cittadini di "oggi" e del "domani".

Le iniziative avviate dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per promuovere le Pari Opportunità e contrastare i fenomeni di violenza e di abuso in Rete, rappresentano degli strumenti a "misura di studente" che ti invitiamo a scoprire e conoscere.

Continua a scorrere qui di seguito!

Pari Opportunità

 

La scuola si cimenta ogni giorno con la costruzione di una comunità inclusiva che riconosce le diversità di ciascuno. E', infatti - ad un tempo - la prima comunità formativa dei futuri cittadini e un luogo importantissimo per la crescita e la costruzione dell'identità di ciascuna persona. Così, le scuole favoriscono la costruzione dell'identità sociale e personale da parte dei bambini e dei ragazzi, il che comporta anche la scoperta della relazione con l'altro sesso e del proprio orientamento sessuale. Il ruolo della scuola e dei docenti nell'accompagnare e sostenere queste fasi non sempre facili della crescita risulta decisivo,  anche grazie alla capacità di interagire positivamente con le famiglie.

Le scuole, nello svolgere tale prezioso lavoro educativo ogni giorno, contrastano ogni forma di discriminazione e aggressione contro la dignità della persona, comprese l'omofobia e la violenza sulle donne.

Guidano inoltre gli studenti a scoprire e sviluppare le proprie capacità critiche, nell'analisi degli avvenimenti della storia e dei messaggi provenienti dal mondo dell'informazione e della cultura contemporanea.

 

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca intende supportare il lavoro dei docenti e degli studenti impegnati quotidianamente nella formazione dei propri alunni sulle problematiche relative a tutte le forme di discriminazione, in particolare, attraverso strumenti informativi, di scambio e di supporto presenti su questo sito.

Noi Siamo Pari nasce nella speranza che possa adeguatamente sostenere il vostro impegno e contribuire ad arricchire costantemente l'offerta formativa della nostra scuola, per adeguarla ai delicati compiti educativi a cui è chiamata.

 

www.noisiamopari.it

Safer Interner Centre

 

"Generazioni Connesse" è il Safer Internet Centre Italiano, un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea e membro di una rete presente in tutta Europa (saferinternet.org).Il progetto è coordinato dal MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) con il partenariato di alcune delle principali realtà italiane che si occupano di sicurezza in Rete: Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, Polizia Postale e delle Comunicazioni, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, EDI onlus, Movimento difesa del Cittadino.

Generazioni Connesse agisce su tre ambiti specifici: la realizzazione di programmi di educazione e sensibilizzazione sull'utilizzo sicuro di Internet (rivolti a bambini e adolescenti, genitori, insegnanti, educatori); la Helpline, per supportare gli utenti su problematiche legate alla Rete, e due Hotlines per segnalare la presenza online di materiale pedopornografico.

 

www.generazioniconnesse.it

Media (15 Voti)

Concorso di cortometraggi "Duemila30 - il nostro futuro con il cinema"

Sei un appassionato di cinema e vorresti cimentarti con la realizzazione di un corto cinematografico?

Grazie al Concorso internazionale di cortometraggi "Duemila30 - il nostro futuro con il cinema" ideato da Quindici19, in collaborazione con l'UNric (Centro Informazioni Regionale delle Nazioni Unite), al fine di incoraggiare la riflessione sui 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell'Agenda ONU 2030, hai la possibilità di esprimere il tuo talento e la tua creatività!

Ciascuno studente potrà concorrere nella selezione Sognatori, riservata agli alunni frequentanti una scuola secondaria di secondo grado al momento della realizzazione del cortometraggio.

I cortometraggi possono essere di qualsiasi genere (cartone animato, clip musicale, documentario, ecc..) e la loro durata non deve superare i 10 minuti (titoli di testa e/o di coda esclusi). I cortometraggi girati prima di Settembre 2016 non verranno presi in considerazione.

Come iscirversi?

L'iscrizione al Concorso e l'invio degli elaborati dovranno essere effettuati necessariamente online sul sito http://www.quindici19.com, dove sono disponibili anche tutte le ulteriori informazioni inerenti la composizione della giuria e i premi messi in palio per gli studenti vincitori,
entro e non oltre il giorno 15 settembre 2018 nell'apposita sezione SIGN IN.

La premiazione

I venti finalisti - nel giorno dell'evento conclusivo - avranno la possibilità di partecipare all'incontro "Note di regia" organizzato da Schermi e Lavagne Dipartimento educativo della Fondazione Cineteca di Bologna in cui verranno messi a confronto i diversi linguaggi del cinema.